Fondo voliera
Posted: 31 July 2010 01:13 PM   [ Ignore ]
New Participant
Rank
Total Posts:  4
Joined  2010-07-31

Salve a tutti da qualche giorno le mie pesti vivono in una voliera fuori in giardino e sembrano stare alla grande dato i tre metri per due di cui dispongono.Il fondo gabbia è stato piastrellato, volevo sapere se per rendere il tutto più naturale possibile, dato che hanno posatoi in legno naturale, una piscina per il bagnetto e diverse liane e corde a loro disposizione, posso mettere della corteccia di pino silvestre sul fondo.La corteccia è quella usata per il giardinaggio, depolverizzata e lavata.
Oppure rientra tra i legni tossici?!

Profile
 
 
Posted: 01 August 2010 03:35 AM   [ Ignore ]   [ # 1 ]
Administrator
RankRankRank
Total Posts:  822
Joined  2007-06-17

Ciao,
A meno che non sei disposto a cambiarla completamente almeno ogni due giorni, non ti consiglio usare la corteccia sul fondo perché le feci e gli scarti di cibo possono sviluppare rapidamente delle muffe.
Non so dirti se la corteccia viene trattata con dei funghicidi per conservarla meglio, e per cui se ci sia il rischio che sia tossica.
Avresti lo spazio per inserire uno o più alberelli in vaso?

Ciao,
Cristiana

 Signature 

Cristiana Senni
World Parrot Trust-Italy

Il World Parrot Trust-Italia su Facebook

Follow the WPT on Twitter

Profile
 
 
Posted: 01 August 2010 04:59 AM   [ Ignore ]   [ # 2 ]
New Participant
Rank
Total Posts:  4
Joined  2010-07-31

Beh, per quello che costa potrei anche cambiarla ogni 2-3 giorni a me premeva proprio avere info riguarda la sua possibile tossicità...dietro la confezione da 80L c’è la composizione, potrei postarla se vuoi!
Dentro la gabbia c’è un posatoi di pioppo lungo 2m ed un “alberello” che in realtà è un ramo simile ad un albero di ulivo.
La mia idea era ricreare una sorta di habitat dove i pappi potessero avere una “simulazione di vita reale in natura” chiaramente il tutto viene arricchito da diversi giochi e alcuni per il forraging per tenerli occupati!
LA voliera è divisa in due, 2x2 alta 2m dedicata alle calo, mentre 1x2 e 2m di altezza per gli agapornis.

Profile
 
 
Posted: 01 August 2010 07:06 AM   [ Ignore ]   [ # 3 ]
Administrator
RankRankRank
Total Posts:  822
Joined  2007-06-17

Se usano delle sostanze per la conservazione della corteccia, non credo che siano obbligati a citarle.
Per farti un esempio, i rotoli di corda di fibre naturali spesso sono trattati con antimicotici per evitare che ammuffiscano. Ma nella composizione non viene citato.
Se vuoi usare la corteccia sul fondo, la soluzione migliore sarebbe quella di fartela preparare da qualcuno che ha un cippatore, ma no so se ne varrà la pena.

Ti consigliavo degli alberelli in vaso perché rimangono freschi, e se ne avranno voglia i pappagalli potranno ripararsi tra le foglie, rosicchiare i germogli, e giocarci sopra.
Ora è un pò tardi nella stagione, ma l’anno prossimo potresti piantare dei semi di cereali in delle cassette, e poi inserirle quando cominciano a produrre i semi.

 Signature 

Cristiana Senni
World Parrot Trust-Italy

Il World Parrot Trust-Italia su Facebook

Follow the WPT on Twitter

Profile
 
 
Posted: 01 August 2010 09:53 AM   [ Ignore ]   [ # 4 ]
New Participant
Rank
Total Posts:  4
Joined  2010-07-31

Quello dei cereali è un bel consiglio, cercherò di ricordarmelo per il prossimo anno….Boh, non saprei per il fondo, per la voliera più piccola usavo un fondo di corteccia di faggio usata per i pappagalli,rettilari ecc, bastava pulirla come si fa per la cassettina del gatto.Il prodotto era del tutto naturale e veniva venduto in sacchi.

Profile
 
 
Posted: 01 August 2010 10:30 PM   [ Ignore ]   [ # 5 ]
Administrator
RankRankRank
Total Posts:  822
Joined  2007-06-17

Se vuoi, prova a usarla. Però, guarda anche se scendono a terra o no.
Se lo fanno, allora cambiala al massimo ogni due giorni, non tre.

Se invece non lo fanno, ti conviene lasciar perdere la corteccia e concentrare gli arricchimenti nella parte alta della voliera.

Ciao,
Cristiana

 Signature 

Cristiana Senni
World Parrot Trust-Italy

Il World Parrot Trust-Italia su Facebook

Follow the WPT on Twitter

Profile