Member Login

Username

Password

Auto-login for future visits

Join or Renew Today!

Membership Benefits:

Close Button

WPT - Italy

Il comportamento dell’Autodeplumazione – Trovare le Soluzioni

WPT - Italy | Jan 16, 2016

 

di Pamela Clark

Tratto da PsittaScene, la rivista del World Parrot Trust

Quando l'ho incontrata per la prima volta, Cleo aveva solo 13 mesi. Una pappagalla Cenerina dal viso molto femminile, sopra un corpo rovinato, con la maggior parte delle penne strappate via, incluse le remiganti e la coda. La sua proprietaria si era rivolta a me angosciata e sentendosi in colpa, non sapeva cosa non avesse funzionato e voleva disperatamente aiutare la sua amata Cenerina.

Il comportamento distruttivo delle penne (FDB) è diventato relativamente comune nei pappagalli da compagnia. È anche diventato un comportamento comunemente accettato, un “qualcosa che fanno i pappagalli in cattività”. I proprietari, frustrati dai loro tentativi falliti per far cessare questo comportamento, finiscono per accettare questa situazione, rassicurandosi col fatto che almeno per il resto il pappagallo sembra essere felice e sano. Questo è un caso del “brutto che diventa normale”, per prendere in prestito una frase dall'autore e rispettato esperto del comportamento Temple Granding. Quando un pappagallo si distrugge le penne, è segno che c'è qualcosa che non va e che è necessario intervenire. Anche se non ogni caso di FDB può essere risolto, per molti è possibile, eseguendo un'esame olistico approfondito di tutti gli aspetti della vita del pappagallo, ed effettuando dei miglioramenti dove sarà necessario.

 

Foto: http://bit.ly/1OVxha2

La definizione del FDB, ossia dell'autodeplumazione, è una qualsiasi distruzione delle penne autoinflitta. Potrebbe trattarsi dello strapparsi completamente le penne con il becco o la zampa, morderle alla base, strapparne dei pezzetti, o strappare le barbule dal rachide centrale. Non include l'automutilazione (mordersi la pelle creando una ferita). Anche se la distruzione delle penne e l'automutilazione possono verificarsi nello stesso esemplare, il FDB non conduce necessariamente all'automutilazione.

Spesso, le soluzioni sfuggono ai proprietari perché manca il pieno riconoscimento della complessità del problema. Nella maggior parte dei casi, diversi fattori contribuiscono insieme a spingere il pappagallo oltre il limite di questo comportamento estremo. Generalmente si verifica anche un fattore scatenante, un evento particolare che fa scattare questo comportamento. Per esempio, si scoprì che Cleo era stata svezzata troppo presto a una dieta basata sui semi, le sue remiganti erano state tagliate troppo corte, e non aveva ricevuto gli arricchimenti che avrebbero condotto alla sua indipendenza comportamentale. All'età di sei mesi, la proprietaria è partita per un lungo periodo, lasciandola con una persona che non le era familiare, e a quel punto iniziò a mordersi le penne. La colpa venne data all'assenza della proprietaria, mentre in realtà erano state le altre condizioni ed esperienze che avevano predisposto Cleo a sviluppare il problema.

I fattori di rischio per il FDB possono essere divisi nelle cause mediche e in cause non mediche. Spesso sento utilizzare il termine “comportamentale” per descrivere il comportamento di autodeplumazione di un pappagallo. Tuttavia, questo termine è inutile, e dovrebbe essere evitato. Sappiamo che la distruzione delle penne è un comportamento. Perciò, questa etichetta non ci dice nulla, e in realtà ci conduce in un vicolo cieco per identificare le possibili soluzioni.

Le cause mediche possono includere, (1) infezioni (batteriche, virali, micotiche, o parassitarie), (2) disordini metabolici (malattie del fegato), (3) alterazioni endocrinologiche (disfunzioni della tiroide), (4) tumori, o (5) avvelenamento da metalli. Le cause non-mediche includono (1) un'alimentazione inadeguata, (2) stress o ansietà cronici, (3) una produzione più alta di ormoni riproduttivi, (4) la mancanza di capacità di giocare indipendentemente, che conduce alla noia e a dipendere eccessivamente dal proprietario, (5) la mancanza di opportunità per bagnarsi, (6) la mancanza di riposo, (7) un'attività fisica insufficiente, (8) opportunità insufficienti per imparare e per fare delle scelte, (9) mancanza di foraggiamento e di altre possibilità per fare delle “scoperte”, (10) mancanza di aria fresca e sole, (11) sostanze estranee sulle penne o esposizione a sostanze tossiche, come il fumo delle sigarette. Anche se il vostro pappagallo non si sta danneggiando le penne, uno qualsiasi di questi fattori, se presente, dovrebbe essere corretto subito per evitare l'insorgere del problema in futuro.

Alcuni indizi sulla causa possono essere individuati osservando in quale parte del corpo inizia questo comportamento e in quale ora del giorno. Un pappagallo che inizia a mordere le penne delle ali e della coda, o che strappa le barbule, probabilmente lo fa per motivi non-medici. Un pappagallo che distrugge le penne sul dorso, potrebbe farlo sia per motivi non-medici che medici. Un pappagallo che distrugge le penne solo di notte, quando dovrebbe dormire, potrebbe essere afflitto da una patologia che gli causa disagio quando le distrazioni diurne non sono più presenti.

Indipendentemente dagli indizi, il primo passo per risolvere un problema di FDB dev'essere un'indagine approfondita svolta da un veterinario aviare con esperienza in questo problema. Se portate il vostro pappagallo da un veterinario che non raccomanda delle analisi diagnostiche, chiedete un secondo parere. Non è possibile escludere delle cause mediche svolgendo solo un esame fisico. Anche se non esiste un protocollo riconosciuto per le analisi da svolgere su un pappagallo che si autodepluma, generalmente i test possono includere un emocromo completo, parametri biochimici, colorazione del Gram o cultura, analisi delle feci, e possibilmente delle radiografie.

Dopo aver escluso le cause mediche, le possibilità migliori per risolvere il problema sono di esaminare ogni aspetto elencato qui di seguito e di effettuare dei miglioramenti dove sarà necessario.

Alimentazione – I pappagalli che si nutrono prevalentemente di semi, o che consumano delle quantità relativamente alte di grassi e di carboidrati, sono a rischio del FDB. Le miscele di semi non contengono abbastanza vitamina A per sostenere il sistema immunitario, e l'eccessiva quantità di grassi che contengono predispongono i pappagalli ai lipomi. In questo caso, dovrete convertire l'alimentazione del pappagallo dalla miscela di semi a una dieta formulata di buona qualità (estrusi) integrata con una quantità moderata di alimenti freschi e crudi, in particolare verdure e cereali. Insegnare ad un pappagallo a nutrirsi meglio è una semplice forma di addestramento. Se non siete in grado di farlo da soli, fatevi aiutare da un professionista che sa come procedere senza provocare stress nel pappagallo durante questo cambiamento.

La quantità totale di grassi e carboidrati nell'alimentazione deve essere limitata. I pappagalli sono istintivamente “programmati” a fare scorta di questi alimenti. Gli serve molto in natura, dove la spesa energetica è notevole. Tuttavia, in cattività questi stessi pappagalli possono diventare facilmente “assuefatti” ai carboidrati, richiedendo tutti i giorni la loro razione di riso bianco, puré di patate, frutta e pasta. Come regola generale, la cosa migliore è di evitare di fornire qualsiasi cibo che contiene farina bianca, che ha una qualsiasi forma di zucchero elencata tra i primi cinque ingredienti, o che contiene grassi transgenici. I frutti molto dolci, come le banane e l'uva, dovrebbero essere evitati a favore di quelli più nutrienti, come i frutti di bosco.

Stress Cronico e Ansietà – Tutti i pappagalli da compagnia soffrono di un certo livello di stress provocato dalla vita in cattività che li pone in uno stato cronico di restrizione. Questo stress può essere aumentato pericolosamente da molte condizioni presenti nelle nostre case. Potrebbe trattarsi di lavori di ristrutturazione, minacce da altri pappagalli, gabbie situate davanti alle finestre, la presenza di roditori durante la notte, o l'impossibilità di allontanarsi in volo dalle minacce percepite quando le remiganti sono tagliate. Bisogna svolgere un'analisi approfondita e oggettiva dell'ambiente per identificare le cause di stress. Poi, quando possibile, bisognerebbe fare dei cambiamenti, ma senza diventare troppo protettivi dei confronti del pappagallo. Se viene a trovarvi un amico con un cappello in testa, e il pappagallo ha paura del cappello, chiedete al vostro amico di toglierlo. I cappelli non sono necessari per la qualità di vita di un pappagallo. D'altra parte, se un nuovo gioco provoca una reazione di paura, dovrete procedere con un piano di desensibilizzazione, facendolo prima abituare alla vista del gioco, e poi insegnandogli che ci si potrà divertire.

Una causa importante di stress per la maggior parte dei pappagalli da compagnia è l'impossibilità di volare. Un pappagallo che non può spostarsi quando vuole, non è in grado di compiere tutte le scelte comportamentali alle quali ha diritto, e, istintivamente, sa che se si presenterà un pericolo non sarà in grado di allontanarsi. Adottando una gestione più moderna e benefica per mantenere i pappagalli in cattività, la mia speranza è che ogni pappagallo verrà valutato come un candidato al volo, e che un giorno sarà normale che i pappagalli tenuti in casa siano in grado di volare, come lo è in altri paesi. Nelle case vi sono sicuramente dei rischi per i pappagalli che volano, ma vi sono anche dei rischi per i pappagalli con le remiganti tagliate. Un pappagallo che vola può essere mantenuto con sicurezza con delle precauzioni nell'ambiente e un buon addestramento in casa. La transizione al volo dovrebbe essere guidata da un professionista che vive con pappagalli in grado di volare.

La Produzione di Ormoni Riproduttivi – Forse, questo è il fattore che contribuisce più frequentemente al FDB nei pappagalli adulti. I pappagalli selvatici vivono per la maggior parte dell'anno in uno stato ormonale inattivo. Gli ormoni riproduttivi si attivano quando si verificano le condizioni ambientali per sostenere la riproduzione e l'allevamento dei giovani. Sfortunatamente, queste condizioni spesso sono presenti continuamente nelle nostre case. Le principali cause scatenanti provocate dei proprietari, che possono aumentare la produzione degli ormoni riproduttivi, sono: 1) la presenza di un legame di coppia (generalmente tra il pappagallo e una persona), 2) le interazioni affettive da parte di questa persone (coccole, carezze sul dorso e sotto le ali, far stare il pappagallo sulla spalla), 3) la presenza di un luogo che viene percepito come adatto a nidificare (armadi, cassetti, credenze, scatole di cartone, ecc.), 4) un'alimentazione molto nutriente che contiene troppi carboidrati e grassi, o in generale una quantità troppo alta di cibo, e 5) un ambiente troppo uniforme (nessuno stimolo per fare nuove esperienze). Un'altra causa scatenante può essere la vicinanza ad altri pappagalli in fase riproduttiva.

Un aumento della produzione di ormoni è un problema fondamentale e primario che può provocare diversi comportamenti problematici, oltre al FDB. Perciò, è essenziale modificare questo aspetto. Se pensate che il vostro pappagallo ha stabilito con voi un rapporto di coppia, cercate di modificare questo rapporto riducendo il tempo nel quale sta sulla vostra spalla, e riducendo e poi eliminando le coccole. Create, invece, delle attività di gioco o di addestramento che modificheranno il rapporto del vostro pappagallo con voi. Dovreste anche scoraggiare qualsiasi comportamento sessuale, come il rigurgito o lo strofinamento della cloaca su di voi, spostando il pappagallo su un altro posatoio ed indirizzandolo verso dei comportamenti più adatti.

Molte persone forniscono ai loro pappagalli delle scatole di cartone, dei cassetti vuoti, o gli permettono di giocare dentro gli armadi, pensando che questo li rende molto felici. E' vero. I pappagalli si eccitano molto se hanno l'opportunità anche solo di sostare un un'area che viene percepita adatta a nidificare. Tuttavia, questo dovrebbe essere sempre scoraggiato. I pappagalli che avranno accesso a queste aree, non solo soffriranno dell'ondata ormonale scatenata da queste attività eccitanti, ma presto esibiranno una forma di territorialità in queste zone che, per esempio, può diventare molto scomoda per il proprietario che vuole prendere un paio di scarpe dall'armadio.

 

Foto: http://bit.ly/1Nd6r7J

Il Bagno, l'Aria Fresca, e la Luce del Sole – Discuterò questi aspetti insieme perché tutti quanti contribuiscono molto alla qualità delle penne. Molti casi di autodeplumazione possono essere migliorati semplicemente aumentando i bagni. I pappagalli andrebbero bagnati di mattina, in modo che avranno tutto il tempo di asciugarsi prima di andare a dormire la sera. Ai pappagalli che amano bagnarsi può essere offerto un bagno giornaliero. Come minimo, bisognerebbe incoraggiare un bagno settimanale. L'accesso a una voliera esterna, dove il pappagallo sarà esposto al vento, alla pioggia, e al sole, lo incoraggerà a pulirsi normalmente le penne.

Riposo – La necessità di riposo varia secondo gli individui e le specie. I pappagalli giovani, o quelli originari del Nuovo Mondo, probabilmente richiedono almeno dieci ore di sonno a notte. Per i pappagalli Cenerini adulti e alcuni Cacatua, spesso possono bastare dalle otto alle nove ore di sonno. Su questo aspetto i proprietari dovranno usare il buon senso, capendo che, anche se possiamo allungare artificialmente le giornate, i nostri pappagalli dormirebbero naturalmente durante le ore senza luce.

Esercizio – Un pappagallo che può volare si esercita in modo naturale. Incoraggiare l'esercizio fisico ai pappagalli con le remiganti tagliate, può essere difficile. Tuttavia, alcuni trespoli sospesi possono essere di aiuto. Per esempio la Spring Swing (stimola il battito delle ali) in vendita su www.motherpluckinbirdtoys.com e Get a Grip (stimola le arrampicate) in vendita su www.estarbird.com. Alcuni pappagalli si divertono ad acchiappare quello che gli viene tirato, o a giocare a nascondino sul pavimento.

Sostanze Tossiche o Irritanti – E' necessario tenere presente che le sostanze trasferite dalle mani alle penne possono provocare delle conseguenze spiacevoli per i pappagalli. Evitate di mangiare con le mani mentre carezzate il vostro pappagallo. Lavatevi bene le mani dopo aver fumato una sigaretta. Se fate la doccia insieme al vostro pappagallo, sciacquate bene dalle sue penne ogni traccia di sapone o di shampoo.

Passi Successivi – Quando avrete valutato gli aspetti descritti e avrete applicato i cambiamenti necessari, sarà il momento di affrontare il fattore più importante per la risoluzione del problema: la modifica del comportamento e l'addestramento. Questo includerà un arricchimento adatto, e poi, l'insegnamento al pappagallo a tenersi occupato.

Sono state descritte le cause più frequenti del comportamento dell'autodeplumazione (FDB) e come si può migliorare l'alimentazione, l'ambiente, e le relazioni sociali per contribuire a risolvere questo problema. Ora parleremo dell'arricchimento, la modifica del comportamento e l'addestramento per affrontare ulteriormente il FDB.

Viene frequentemente sostenuto che l'autodeplumazione diventa un'abitudine. Ma è più utile capire che, nel tempo, questo comportamento inizia ad avere un valore per il pappagallo. Se non lo avesse, non continuerebbe. Riconoscere questo aspetto ci aiuterà a capire che sarà più probabile che un pappagallo abbandonerà questo comportamento se impara che un comportamento alternativo fornirà un rinforzo o un piacere maggiori. Per ottenerli, possiamo applicare dei metodi, sia a breve che a lungo termine, per la modifica del comportamento.

ARRICCHIMENTO: Innanzi tutto, l'ambiente deve offrire delle opportunità per interagire. Molte persone mi dicono che i loro pappagalli non giocano con i giochi. La mia reazione? Questo può, e deve essere cambiato. La mancanza di indipendenza nel gioco è uno dei maggiori fattori di rischio per lo sviluppo dell'autodeplumazione.

Il primo passo, è quello di fornire degli elementi per l'arricchimento che stimolino la curiosità nel pappagallo e che siano gratificanti. I pappagalli amano in modo particolare tutto ciò che possono distruggere facilmente, o che fornisce una 'scoperta' (foraggiamento). Se il vostro pappagallo preferisce le proprie penne ai giochi, dovrete sperimentare per trovare degli oggetti che vorrà investigare. A volte, i pappagalli di taglia grande preferiscono i giochi fatti per i pappagalli di taglia piccola. Altri, sono più interessati ai giochi fatti in casa con carta e cartone. Fortunatamente, molti negozi online offrono una grande varietà di giochi per il foraggiamento.

Per capire cosa potrà interessare al vostro pappagallo, fornitegli diversi giochi da distruggere e da scoprire. Inizialmente, può essere qualcosa di molto semplice, come un rotolo di carta igienica non profumata appeso nella gabbia. Questo gioco molto elementare fornisce, come le penne, la possibilità di 'tagliuzzare'. Un'ottima risorsa, sono i libri di Kris Porter, Parrot Enrichment Activity, che si possono scaricare gratuitamente da www.parrotenrichment.com.Cercate di fornire tutti i giorni qualcosa di nuovo per stimolare la curiosità del pappagallo. Per i metodi descritti qui di seguito, avrete anche bisogno di giochi che possono tenere nelle zampe.

DESENSIBILIZZAZIONE: Se il vostro pappagallo ha paura dei nuovi giochi, dovrete prima desensibilizzarlo a tutte le novità che vorrete fornirgli. Per farlo, posizionate il nuovo gioco a una distanza sufficiente dalla gabbia che non provoca una reazione di paura nel vostro pappagallo. Ogni giorno o settimana, secondo la reazione del pappagallo, avvicinatelo un poco. Quando potrete mettere il gioco vicino alla gabbia senza che spaventi, attaccatelo all'esterno, in una posizione bassa. Quando si sarà abituato a vedere il gioco in quella posizione, appendetelo più in alto. Se seguirete i tempi del pappagallo, sarete in grado di mettere il gioco dentro la gabbia senza che si spaventi. Quando si abituerà a ricevere regolarmente dei nuovi giochi, sarà probabile che li accetterà più rapidamente.

DISTRAZIONE E REDIREZIONE: Ogni comportamento che viene premiato si verificherà più spesso in futuro. Perciò, se il vostro pappagallo riceve la vostra attenzione quando distrugge o si strappa le penne, state rinforzando questo comportamento. E' importante che ignorate palesemente questo comportamento.

I metodi descritti di seguito per distrarli, aiutano spesso a far interrompere nel tempo il comportamento dell'autodeplumazione se vengono applicati con costanza.

Quando vi accorgete che il vostro pappagallo si sta distruggendo le penne, ignoratelo, ma create una distrazione sonora o visiva, come sbattere un cucchiaio su una pentola. Non deve collegare minimamente questa distrazione con le sue attività. Non spaventatelo; l'obiettivo è di fargli interrompere la distruzione delle penne mentre si guarda intorno per capire la causa della distrazione.

Appena si guarda intorno, rinforzatelo verbalmente, per esempio con un “Bravo!”

Avvicinatevi subito, e offritegli un piccolo gioco o un altro premio.

Se lo accetta e ci gioca, complimentatelo e allontanatevi.

Se lo accetta e lo fa cadere subito, oppure se non lo prende affatto, fatelo salire sulla mano e portatelo su un altro posatoio.

Ricominciate...questo metodo richiede un approccio costante. Se sarete in grado di applicare questo metodo abbastanza a lungo, riuscirete a interrompere il comportamento.

MODIFICHE COMPORTAMENTALI E ADDESTRAMENTO: Spesso, il pappagallo che si intrattiene con le proprie penne, è un pappagallo che passa il tempo sempre nello stesso posto e che non interagisce con gli elementi di arricchimento. Usando il rinforzo positivo per insegnare dei nuovi comportamenti, potete aumentare molto la possibilità di risolvere il comportamento dell'autodeplumazione.

Prima di iniziare qualsiasi tipo di addestramento con il vostro pappagallo, dovrete identificare i rinforzi (premi) che preferisce. Generalmente, i rinforzi migliori sono degli alimenti, come dei pezzetti di noce o dei semi. Se non sapete cosa piace al vostro pappagallo, potete 'intervistarlo' sulle sue preferenze. Scegliete 5/7 premi alimentari che pensate che potrebbero piacergli e che potrete tenere facilmente in tasca. Mettete un pezzetto di ognuno su un piattino e offriteglieli in un momento nel quale ha fame. Osservate quale sceglie per primo, secondo, e terzo. Questi diventeranno i premi per l'addestramento. Non offriteglieli in nessun altro momento.

INSEGNARE AL PAPPAGALLO A GIOCARE CON I GIOCHI: Dopo avergli offerto molti giochi nuovi, dentro e sulla gabbia, e in ogni altra zona dove il pappagallo passa del tempo, dovrete osservarlo per cogliere l'opportunità di ricompensarlo quando si dimostra interessato ai giochi. Non osservatelo come un falco, ma tenete sotto controllo le sue attività. Per poterlo fare, la sua gabbia dovrà essere situata nel soggiorno. Se il vostro pappagallo vive in una camera appositamente per lui, non avrete abbastanza possibilità per premiare i comportamenti desiderabili che esibisce. Quando mostra qualsiasi tipo di interesse per uno degli elementi dell'arricchimento, reagite subito con un “Bravo!” e avvicinatevi per dargli il premio. Imparerà presto che interagendo con i giochi che gli avete fornito otterrà un premio ambito. All'inizio, potrebbe essere necessario ricompensarlo se si posiziona solo vicino a un gioco, ma potrete gradualmente aumentare il criterio per ottenere la ricompensa con gli ulteriori avvicinamenti o le interazioni col gioco che seguiranno. Se avete fatto un buon lavoro fornendo dei giochi interessanti, il pappagallo imparerà presto che giocandoci verrà gratificato.

PREMIARE I COMPORTAMENTI RICHIESTI: Spesso ci aspettiamo che i nostri pappagalli salgano sulla mano o rientrino in gabbia solo perché glielo chiediamo. In realtà, questi sono comportamenti che dovremmo ricompensare. Quando non lo facciamo, succede frequentemente che con l'andar del tempo le nostre richieste non verranno più seguite. Quando lavoriamo con un pappagallo che si danneggia le penne, dovremmo cogliere ogni opportunità per ricompensare questi comportamenti. Quando vi sale sulla mano dopo che glielo avete chiesto, ditegli “Bravo!” e offritegli una piccola ricompensa o, se preferisce, una carezza. Fate la stessa cosa quando gli chiedete di scendere, specialmente quando scende dalla spalla alla mano, un comportamento che molti pappagalli non vogliono seguire. Quando lo riportate nella gabbia, offritegli un premio. Se non vuole rientrarci, assicuratevi di fornirgli una ricompensa maggiore. Tramite questo semplice metodo, il vostro pappagallo si rivolgerà a voi per essere guidato e rinforzato, e preparerete il terreno per l'insegnamento di nuovi comportamenti.

INSEGNARE NUOVI COMPORTAMENTI: Per mantenere la salute psicologica, i nostri pappagalli intelligenti hanno bisogno di opportunità per imparare. Insegnando dei nuovi comportamenti, otterrete tre risultati importanti. Innanzi tutto, se il vostro pappagallo ha stabilito un rapporto di coppia con voi, questo metodo aiuterà a modificare il rapporto rendendolo più appropriato. I pappagalli assumono i comportamenti che hanno più senso nel contesto del legame che hanno stabilito con voi. Se il vostro pappagallo ha un rapporto di coppia con voi, esibirà i comportamenti che avranno senso in quel contesto, come il rigurgito. Se si proporrete come un'insegnante, il pappagallo inizierà gradualmente a esibire dei comportamenti che hanno senso in quel contesto. Poi, diventerà più attento, più orientato verso l'ambiente che lo circonda, mentre impara che sono aumentate le possibilità per ottenere quello che gli piace. Infine, i nuovi comportamenti che gli insegnerete prenderanno gradualmente il posto di quello dell'autodeplumazione.

Foto: http://bit.ly/1sD0wP1

INSEGNARE I COMPORTAMENTI RELATIVI AL MANTENIMENTO è un'altro modo per allargare gli orizzonti del vostro pappagallo, facilitando al tempo stesso la sua gestione. Per esempio, potete insegnarli a bagnarsi sotto la doccia, a indossare la pettorina, a farsi limare le unghie, o ad entrare nel trasportino quando gli viene richiesto. Iniziate a valutare le capacità del vostro pappagallo. Cosa vorreste fare con lui che ora non potete fare? Spesso, questo tipo di addestramento deve iniziare con la desensibilizzazione, facendo prima abituare il pappagallo alla presenza dell'elemento che volete introdurre. Se volete insegnargli a bagnarsi sotto la doccia, potreste aver bisogno di farlo prima abituare a stare nel bagno, o a salire su un posatoio vicino alla doccia. L'insegnamento ad entrare nel trasportino potrà iniziare facendolo semplicemente abituare a vederlo nella stanza. Insegnargli a farsi limare le unghie o a indossare la pettorina, può iniziare associando dei premi con ognuna delle due azioni. Decidete cosa volete insegnare, e poi dividete l'insegnamento in piccoli passi. Se avete bisogno dell'aiuto di un professionista, cercate chi ha una buona esperienza diretta nell'addestramento e che potrà assistervi anche telefonicamente.

Il comportamento dell'autodeplumazione è un problema che può essere risolto. Anche se non riuscirete ad ottenere la risoluzione totale del problema, seguendo i passi descritti nella prima e nella seconda parte di questo articolo migliorerete la qualità di vita del vostro pappagallo. Iniziate escludendo delle cause mediche, prendendo appuntamento con un veterinario aviare con esperienza in questo problema. In seguito, valutate l'alimentazione, le fonti di stress, e i fattori scatenanti degli ormoni riproduttivi, applicando dei cambiamenti dove sarà necessario. Aumentate le opportunità del pappagallo di lavarsi, di fare esercizio, e di passare del tempo in un luogo sicuro all'aperto. Assicuratevi che il vostro pappagallo si riposi a sufficienza. Scoprite cosa lo interessa e fornitegli tutti i giorni degli arricchimenti. Infine, scoprite il potere del rinforzo positivo per modificare i comportamenti esistenti. Ricompensate il vostro pappagallo quando interagisce con i giochi o esibisce i comportamenti richiesti. Arricchite la sua vita insegnandogli cose nuove. Se i cambiamenti necessari sembrano troppo difficili, contattate un professionista esperto in questi problemi che potrà aiutarvi ad applicare questo programma.

Vi ricordate di Cleo, la femmina di pappagallo Cenerino della quale vi ho parlato nella prima parte di questo articolo? La sua proprietaria, con molti problemi personali, ha avuto difficoltà ad applicare tutti i cambiamenti necessari, e Cleo ha continuato a danneggiarsi le penne fino a quando ha cambiato casa. La sua nuova proprietaria ha migliorato la sua alimentazione, eliminando tutti gli snack che le venivano offerti precedentemente, e insegnandole a mangiare degli estrusi di buona qualità oltre a frutta e verdure fresche. Le ha anche insegnato a lavarsi e a giocare con gli arricchimenti. Tre anni dopo, la sua nuova proprietaria mi ha scritto: “Anche se mi avevi detto che sarebbe stato possibile che in un nuovo ambiente Cleo avrebbe smesso di distruggersi le penne,non mi sarei mai aspettata un cambiamento simile. E' stato un processo graduale, a volte sembrava fare due passi avanti e uno indietro, ma il progresso generale si può vedere nel diario fotografico che abbiamo tenuto.” Vorrei includere questo esempio per dimostrare come questo problema può essere risolto con un intervento regolare e costante. Cosa aspettate?



Branch Articles

Search by:
Parrots of the Wild - GET YOUR COPY Sign Up to Stay Informed




Become A WPT Member Check out the Latest Podcasts